75 Risposte

← Precedente Pagina 4 di 4
  1. maria francesca
    maria francesca at |

    Ciao mi kiamo francescae ho 31 anni io soffro di attacchi di panico e ansia proprio oggi mi e preso ho avuto una paura terribile io prendo xanax gocce vorrei sapere se vanno bene ? GRZ mille in anticipo

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      E’ bene noto come i farmaci ansiolitici quali lo xanax possano andar bene occasionalmente per gestire una crisi acuta ma non abbiano alcun effetto curativo. Anzi solitamente contribuiscono a mantenere il problema e creano dipendenza sia fisica che psicologica. Occorre un buon trattamento psicoterapeutico di tipo cognitivo comportamentale, ma se proprio non è possibile e si vogliono usare solo i farmaci uno specialista certamente le prescriverebbe terapia con appositi farmaci antidepressivi. Saluti

  2. Celeste
    Celeste at |

    Salve,mi chiamo Celeste e soffro di attacchi di panico. Mi vengono principalmente dopo la fine di una relazione importante. Di notte mi sveglio di soprassalto e non capisco cosa faccio,dove mi trovo, inizio a sudare e a voler piangere e urlare, questo perché la mia mente inizia cosi a ricordare il dolore che provo senza la persona che mi ha lasciata.
    Mi può gentilmente dare un consiglio su come far svanire questo mio problema da anni? Grazie.

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Gentilissima, da quel poco che scrive è difficile esprimere un parere, ma non sembra trattarsi di veri e propri attacchi di panico. Il fatto che siano così legati a una situazione specifica (rottura relazionale) e con sintomi di depersonalizzazione e derealizzazione, fa pensare più a problemi di ordine personologico (veda borderline e/o istrionico) che implicano reazioni abnormi di questo tipo all’abbandono. Ovviamente il tutto necessita di approfondita valutazione psicologica ed è solo uno spunto di riflessione. Saluti

  3. Fenice
    Fenice at |

    Da alcuni mesi che non mi sento bene.. ho quello che mi hanno diagnosticato ansia e atacchi di panico.. ho tachicardia vertigini non riesco a respirare divento pallida .. ho fatto ecocuore analisi del sangue ed elettocardiogramma.. possibile che tutto ciò sia solo ansia? non dovrei forse fare altre analisi?

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Possibilissimo. Se sono già stati esclusi problemi medici rilevanti, non esiti a rivolgersi ad adeguati servizi psicoterapeutici e/o psichiatrici. Saluti

  4. Giulio
    Giulio at |

    salve sono un ragazzo di 33 anni da qualche giorno giorno soffro di attacchi, di intensità diverse, con sintomi molto simili a quelli descritti nell’articolo tipo vampe di calore, sudorazione molto accentuata, tremori e una sensazione di paura ingiustificata. volevo chiedere se possono essere considerati attacchi di panico e se è necessario consultare un medico! grazie.

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Non paiono veri e propri attacchi di panico, ma sicuramente sintomi di attivazione ansiosa sopra la norma. Più che il medico, eventualmente, consideri l’opportunità di contattare un bravo psicoterapeuta qualora la situazione persista. Saluti

  5. bianchi
    bianchi at |

    Buongiorno Dottore,
    Da circa un mese e ogni 3/4 giorni mi sveglio nel cuore della notte con un senso di soffocamento, mi manca il respiro e riesco a recuperare il fiato solo alzandomi e uscendo all’aperto. Non ho mai sofferto prima di questi sintomi non ho malattie o patologie (ogni 4 mesi dono il sangue). Cosa consiglia? Può essere un fenomeno temporaneo?
    Grazie. Cordiali saluti

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Certamente può essere un fenomeno temporaneo ma è comunque un chiaro segnale che il corpo le manda di disagio psicologico e/o eccesso di stress. Se il fenomeno persiste più di qualche giorno e a maggior ragione se non sa spiegarselo in base a situazioni di vita contingenti e particolari non esiti a chiedere un aiuto a un bravo terapeuta di orientamento cognitivo comportamentale. Saluti

  6. Maria
    Maria at |

    Salve, da ormai un anno vivo una situazione stressante sia all’università che dal punto di vista personale.
    Qualche mese fa ho cominciato ad avere dei malesseri consistenti in mancanza del respiro, battiti del cuore accelerati e così forti che mi sembra di morire, sussulti, sudorazione.
    Il tutto avviene in maniera crescente per poi stabilizzarsi per un paio di minuti e decrescere; la durata varia fra i 15 ed i 25 minuti.
    Mi è capitato circa 5 volte e sempre in seguito ad ansie e nervosismi che dopo giorni culminavano in discussioni o delusioni. Non mi è mai capitato niente di tutto ciò, io soffro di asma ma la mancanza d’aria che provo in questi momenti è ben diversa. Pensa che sia un attacco di panico? Cosa mi consiglia di fare? La ringrazio

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      E’ molto probabile che i fenomeni che riferisce siano ascrivibili a un attacco di panico, o comunque a una crisi d’ansia intensa. Come tale devono essere affrontati, seguendo i consigli che trova su quest’articolo e richiedendo un aiuto professionale. Non esiste alcun facile rimedio o consiglio al volo che possa aiutarla. Saluti

  7. tony
    tony at |

    salve, da circa un mese mi hanno diagnosticato questi attacchi di panico che si sono manifestati la prima volta con una vampata di calore mentre ero al bar a mangiarmi un gelato così ho preso la macchina per tornare a casa e dopo una decina di km sono entrato in iperventilazione e mi sentivo morire, ho avuto molto stress ultimamente accumulato, sono stato in pronto soccorso dove mi hanno detto di prendere farmaci come diazepan e lexatan più una pastiglia per nove mesi e sedute regolari dallo psichiatra, io ho voluto fare di testa mia e affidarmi ai fiori di bach piu’ un’altra capsula contenente rodelia e altre erbe che aumentano la serotonina piu’ cioccolato e banane. devo dire che la prima settimana che non prendevo nulla stavo malissimo con 2-3 attacchi al giorno, poi iniziando questa cura ho cominciato ad avere dei miglioramenti, sto ricominciando a vivere meglio, controllare gli attacchi rendendoli gestibili anche in mezzo alla gente anche se molte volte mi sento in una bolla distaccato dal mondo. possono essere guariti in questo modo a distanza di qualche mese questi attacchi in questa maniera? grazie Saluti

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Gentilissimo, ciò che le era stato suggerito era corretto e il fatto che adesso stia meglio ci fa piacere ma crediamo sia più dovuto al caso o a effetto placebo che non ai rimedi che sta adottando. In ogni caso, qualora il problema dovesse ripresentarsi, eviti pure il pronto soccorso, ma valuti seriamente l’opportunità di intraprendere una terapia cognitivo comportamentale. I farmaci possono aiutarla, ma solitamente non risolvono se non temporaneamente. Saluti

  8. Paola35
    Paola35 at |

    Buongiorno,
    Vorrei chiedere un vostro parere. Premetto che sono un soggetto ansioso. La settimana scorsa ho subito una violenza sessuale e non ne ho parlato con nessuno. Sono andata al consultorio per avere la pillola del giorno dopo e mi hanno avvertito su eventuali effetti collaterali come embolie polmonari, trombosi, e ictus. Il giorno dopo mi sono svegliata in preda al panico aspettandomi da un momento all’altro di sentirmi male. E infatti così è stato, ho avuto vertigini, sudorazione, senso di svenimento e un dolore toracico al centro del petto che si irradia sul lato sinistro della schiena, collo e sotto il seno sinistro. Questo dolore da allora non mi abbandona più. Sono stata al ps ma le analisi erano ok, a parte il cpk a 240 e tachicardia a 100. Mi hanno detto che avrebbero voluto tenermi 24 ore ma ho firmato per andare via non volendo riferire alla mia famiglia dell’accaduto, e perché i medici mi hanno rassicurato dicendomi che per loro si trattava di ansia. Così sono tornata a casa e per 3 giorni ho assunto ansiolin(10 gocce per 2/3 volte al giorno). Ora sto aspettando l’esito di una tac toracica e di altre analisi del sangue che ho ripetuto. Mi è sorto anche il dubbio che si possa trattare di pericardite (forse da candida visto che il giorno prima di stare male ho fatto delle iniezioni alle labbra dopo nemmeno un ora da un rapporto sessuale completo, anche orale, non sapendo di aver contratto la candida, cosa che ho scoperto dopo).
    Che ne pensa dottore? Crede che sia solo panico o devo preoccuparmi di una qualche patologia? Grazie per l’ascolto

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Gentilissima, l’esito degli esami la tranquillizzerà definitivamente, ma quasi certamente si tratta solo di sintomi ansiosi. Ciò non toglie che vadano presi in considerazione, perché probabilmente sono un effetto dell’evento traumatico, che deve essere affrontato con un valido supporto psicoterapeutico per evitare che comporti esiti psicologici a lungo termine. Non è facile parlare con altri di queste cose, ma tenerle dentro può solo procurarle futura sofferenza. Cerchi di farsi aiutare. Saluti

  9. Luciana
    Luciana at |

    Salve mi chiamo Luciana, penso di soffrire di attachi di panico ma non ne sono sicura.
    Tutto e iniziato 7 anni fa quando mio padre si e ammalato di cancro ed e decceduto.
    Finche era in cura io spesso mi svegliavo di notte con crampi di pancia e diarea. Poi sono subentrati i battiti in gola e le sensazioni di sbandamento, instabilità, paura… tre anni fa ho fatto molte visite e annalisi dal neurologo e cardiologo ma era tutto apposto. Ora gli attachi continuano sopratutto quando sono alla guida in macchina e cio’ mi fa molta paura. Vi prego di darmi un cosiglio. Grazie.

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Da quel poco che sappiamo sembra che siano proprio attacchi di panico e come tale devono essere curati con le strategie descritte nell’articolo. In primis terapia cognitivo-comportamentale se possibile. I farmaci possono dare un sollievo momentaneo ma spesso non risolvono o addirittura mantengono il problema. SAluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.

*