4 Risposte

  1. Franci
    Franci at |

    Sono preoccupata una mia amica dice di volersi suicidare e sbirciando sul suo tell ho visto questo
    Non so se tutto cio è normale , forse io non sono normale? Questo non lo so, dovremo aspettare. La mia vita ha senso? Questo non lo so vedremo. Mi chiedo : come fanno gli altri a non pensare , a non preoccuparsi , a essere menefreghisti della loro stessa vita? Io ci penso sempre. Ho paura. Penso . Soffro. Quando smetterà tutto ciò? Parliamo io e te , hai una risposta? Ti prego rispondi ho troppe domande. Aiuto, mi serve aiuto. E se non lo volessi? Penso di essere forte a volte ,ma spesso mi rendo conto che sono troppo debole e mi sento giù, poichè ogni piccola cosa mi abbatte. Odio . Odio questo buco in cui mi trovo ,mi sembra di essere circondata dal nero, ma il nero non esiste. Che senso ha ? Eppure io ci vedo. Sembra tutto nero,mi sento in una gabbia chiusa con le sbarre di acciao, lucenti, forti . È impossibile uscire. Guarda lui ci riesce , come fa? Non sono così forte , non lo sarò mai. Dio se esisti aiutami. No,non ho detto sul serio. Non sono come gli altri che chiamano dio solo per avere un favore. Io in dio non ci credo. Tutto esiste ed esisterà non per mano di qualcuno. Posso essere anch’io dio, se voglio. Ma non posso come nessuno può .Lo spazio, l’universo immensamente grandi. Non so la differenza ,ma la grandezza mi piace. Un problema di ogni tipo nell’universo/spazio non esisterebbe. Esiste forse ,qualcosa di così grande da mettere in difficoltà qualcosa di infinitivamente grande? Ecco, IO vorrei essere infinitivamente grande.
    Enorme come lo spazio,infinita come l’universo. Nessun problema mi affligerebbe. Aiuto. Mi da fastidio. Cosa? Il mondo

    Ma cosa significa? Non ha senso

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      In effetti ha poco senso e denota uno stato emotivo molto negativo e un livello di contatto con la realtà basso, che meritano attenzione. Cerchi per come possibile di aiutare questa persona a chiedere un adeguato aiuto professionale. Saluti

  2. loredana
    loredana at |

    Ho 53 anni ed è dal 2008 che sto male. Vivere in questo modo come è possibile? Troppo faticoso, anche se riesco ad essere autonoma ma con tanta fatica. La mia terapia è farmacologica e devo assolutamente coricarmi ogni giorno. Non devo approfittare di questo apparente miglioramento che prima era proprio inesistente. Il paragone che ho sentito più calzante è quello delle sabbie mobili: più ti muovi e peggio è (appropriatissimo). E’ invalidante e impedisce alla persona di adempiere normalmente alle sue funzioni. Loredana

    Reply
  3. dino malentacchi
    dino malentacchi at |

    loc vitiano 23 arezzo l,articolo e ben fatto le indicazioni sul riconoscimento della depressione sono giuste visto che e una malattia la piu debilitante e pericolosa perche non c,e un elenco nazionale a cui tutti i medici privati e non possono accedere dove vi sono riportati tutti i casi che vengono curati in italia le medicine usate e i risultati affinche con il tempo possano essere eliminate quelle cure che effettivamente non hanno prodotto risultati discreti cosi che le case farmaceutiche possano migliorare quelle piu efficaci e dove anche i medici possano lavorare insieme attingendo e scambiandosi le cure e i risultati evitando forse di far soffrire ancora le persone malate grazie

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.

*