18 Risposte

  1. carla
    carla at |

    Salve mia sorella da un paio di anni si è isolata. Si sentiva perseguitata e diceva che la volevano uccidere e la spiavano. Fa sempre e spesso uno stesso movimento cioè prende l’orologio sul polso con le dita e lo guarda. Possono essere sintomi insieme ad altri?

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Certamente, quelli che descrive sembrano sintomi di un episodio psicotico, anche se non necessariamente di una vera schizofrenia. In ogni caso devono essere presi in seria considerazione e sua sorella deve essere sottoposta ad adeguati controlli psichiatrici. saluti

  2. maria
    maria at |

    salve,ho una nipote di 16 anni e da qualche tempo manifesta sintomi strani ,come a esempio:isolamento della vita sociale,trascuratezza nell’igiene personale e appiattimento dei rapporti affettivi.inoltre si sono verificati segni di allucinazioni, e riporta di sentire voci di natura persecutoria. Presenta movimenti agitati del corpo e ripete certi movimenti più e più volte. Ci siamo rivolti a una psichiatra alla quale le ha prescritto delle gocce di cui non ricordo il nome. Il problema e che lei è convinta di stare bene,per cui si rifiuta di prenderle. Dopo diversi tentativi e con scarsi risultati ci siamo arresi. Che cosa ci consiglia di fare, visto che la situazione appare abbastanza grave.Spero tanto nel suo aiuto. Cordiali saluti.

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Purtroppo i sintomi potrebbero essere quelli di un esordio psicotico e i ogni caso la ragazza necessita di cure specialistiche. E’ anche altrettanto normale che questi pazienti rifiutino le cure e non siano consapevoli dei propri problemi. Potreste provare a proporle una terapia di tipo psicologico, quantomeno perché un professionista possa crearci una relazione di fiducia, sempre che la accetti. Altrimenti non resta che aspettare che riconosca da sola di aver bisogno di aiuto, ma capisco la sensazione profonda di impotenza che potete provare. Saluti

  3. Rita
    Rita at |

    Salve a 26 anni sono stata ricoverata per bouffe delirante, successivamente il mio psichiatra ha riscontrato un disturbo ciclotimico, facendo i test sulla schizzofrenia, risulto con sintomi riconducibili a questa patologia. Sono tre mesi che sto meglio dopo quasi 7/8 anni di depressione. Vorrei sapere si guarisce dalla ciclotimia ? Come mai queste diagnosi diverse. I disturbi sono correlati? grazie in anticipo per la risposta.

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Gentilissima, la situazione è complessa e non ci è certo possibile esprimere un parere senza aver valutato di persona la sua situazione. Ponga queste domande ai suoi curanti. Saluti

  4. Carmela
    Carmela at |

    Salve..io ho mio fratello di 14 anni che soffre di schizofrenia e prende medicinale abilify di 5 mg..e frequenta un centro per farlo stare in mezzo ad altre persone..noi famigliari vorremmo sapere se da questa malattia si guarisce..voi cosa consgliate andiamo bene cosi?

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Se è una vera schizofrenia non si parla mai di guarigione, ma di contenimento dei sintomi. A 14 anni è molto presto però per una diagnosi del genere. Va bene così, i farmaci servono e anche i momenti di socializzazione. Potrebbe essere anche molto utile un percorso psicoterapeutico individuale, purché suo fratello sia motivato e capace di sostenerlo, mirando nel tempo a una riduzione dei farmaci. Saluti

  5. luigi
    luigi at |

    Salve sono il papà di un ragazzo di 26 anni, che ha avuto tre anni fà ha una psicosi acuta e ricoverato per un bouffè delirante, uscito dall’ ospedale ha seguito sempre la terapia data, la stessa andava benino e consisteva nel prendere ziprexa e depakin,purtroppo forse a cuasa di qualche bevuto di alcol, è peggiorato e si è cambiato terapia, attualmente prende leponex, vorrei chiedere: il ragazzo è cambiato moltissimo, non esce quasi più, va a letto subito dopo cena, spesso dice di avere disturbi del pensiero, secondo voi è normale che malgrado ora segue sempre la terapia, non beve più alcool abbia ancora disturbi del pensiero, che cosa possiamo fare per rimediare o per farlo migliorare, vorrei premettere che fuma e non riesce assolutamente a smettere?

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Purtroppo tutto è possibile nell’ambito dei disturbi psicotici e non è detto che la terapia riesca a contenere tutti i sintomi. Deve comunque rivolgersi ai curanti per avere ulteriori informazioni, perché è impossibile parlare in generale di questioni così specifiche e senza conoscere il caso. Saluti

  6. Antonella
    Antonella at |

    Salve,
    Ho una nipote di 25 anni a cui , da qualche anno e’ stata diagnosticata una forma di schizofrenia. Come farmaco prende abilify, a mio avviso troppo invasivo e troppo forte per il suo livello di malattia. Vorrei trovare un bravo professionista per rivalutare la situazione. Aiutatemi
    Grazie

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Non possiamo altro che suggerirle di rivolgersi a qualche altro psichiatra di zona competente, ma l’importante è non affidarsi solo ai farmaci, cercando anche un buon supporto psicoterapeutico.

  7. carmine
    carmine at |

    salve ho una persona anziani di 86 anni penso che abbia la shizofrenia ha dei disturbi comportamentali e parla sempre e dice sempre parole senza senso e dice sempre parolaccie a me e ad altre persone e alcune volte diventa aggressiva e nervosa e violenta come che cura ci posso fare ? saluti

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Disorganizzazione ideativa e forme deliranti negli anziani sono solitamente associate a deterioramento cognitivo. La schizofrenia non può esordire così tardi. Ciononostante, occorre un’attenta valutazione medico-specialistica per trattare come possibile i sintomi acuti. Saluti

  8. giulia
    giulia at |

    salve, come si fa a convincere chi soffre di episodi psicotici che peggiorano sempre di piu’ a farsi curare considerando che normalmente per problemi minori non si reca da medici? piu volte e da diverse persone di cui si fida gli é stato detto che ha bisogno di cure ma è comunque convinta di stare bene quindi obbligandola sarebbe un disastro.
    credo che si tratti proprio di schizofrenia poiché quasi tutti i sintomi li manifesta: allucinazioni, delirio, paranoia disorganizzazione del pensiero,ossessioni, inizia ad allontanarsi da alcuni familiari piu stretti e inizia anche a mentire . Spero che mi possa aiutare
    Grazie in anticipo per una cortese risposta

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Il rifiuto della malattia e della cura sono spesso associati al problema psicotico stesso. Purtroppo però non esiste soluzione e non resta che cercare di ottenere la disponibilità del paziente al trattamento, magari rimandandogli a più voci (da parte di familiari, amici, medico di base, ecc.) lo stesso messaggio. Saluti

  9. mara
    mara at |

    volevo sapere se la paranoia viene associata alla schizofrenia o ad un comportamento bipolare.Vorrei ricevere risposta .Grazie.Mio marito lo amo,ma é da tanti anni che é sempre nervoso e aggressivo con me che sono la moglie. Un giorno mi tratta bene,sembra l a persona più amorevole,poi mi tratta male, mi offende e diventa aggressivo e io penso che non mi ami abbastanza, Anche le figlie notano questo suo comportamento. Se tu vai a dire del perché si comporta così dice che sono pazza. Vorrei un aiuto, vorrei che fosse più gentile,ma non ci sono riuscita, perché?

    Reply
    1. IPSICO
      IPSICO at |

      Da quel che dice sembra da escludere un problema di schizofrenia, che è una malattia grave con sintomi di altra natura. Ci sono però moltissimi problemi per cui una persona può avere oscillazioni improvvise del tono dell’umore, a partire dai disturbi bipolari fino ai più comuni disturbi di personalità. Solo un’attenta valutazione psicologica potrebbe dare una risposta, ma ovviamente solo se lui stesso riconosce di poter avere un problema. Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.

*